MAD International Dance Competition

31 OTTOBRE 2022  / 1 NOVEMBRE 2022

INFORMAZIONI

GIURIA

REGOLAMENTO

LABORATORI DANZA

ISCRIZIONE

PARTNERS

INFORMAZIONI

DATA

31 OTTOBRE 2022 / 1 NOVEMBRE 2022

SEDE

SPAZIO SFERA – via Carabinieri Caduti 1,  BUSSERO (MILANO) LINEA METROPLITANA 2 (il teatro si trova a 300mt dalla metro)

Uno spazio nuovo, ampio, un teatro innovativo, con più di una sala attrezzata per la danza tutte luminose, e una cupola meravigliosa, molto grande dove vivere la danza è un’esperienza unica.

Il teatro ha una capienza di 350 posti da cui il palco è ben visibile da ogni seduta ed è di 10×8 in legno senza pendenza. 

DIREZIONE ARTISTICA

Alberto Radice – Dir. Art. Teatro Spazio Sfera e Centro Formazione MAD 

DIREZIONE ORGANIZZATIVA

Lucia Scaccabarozzi – D.A.C. Dance Art Culture

UFFICIO STAMPA

Chiara Spatti

FINALITÀ DEL CONCORSO

MAD IDC, vuole riportare i tempi della danza nella loro giusta dimensione. Per questo si svolge in due giorni:

gli allievi e le insegnanti il primo giorno avranno a disposizione COMPRESO NELLA QUOTA D’ISCRIZIONE:

  • Laboratori di danza classica e contemporanea e evoluzione della danza negli ultimi 20 anni
  • Prova palco (in modalità da stabilire)

Gli allievi avranno modo di familiarizzare con il palco e la struttura e la possibilità di arricchire il proprio bagaglio di ballerini.

CATEGORIE

solisti, gruppi da un minimo di 3 ad un massimo 10 danzator* 

STILI

Solisti:  danza classica, danza di carattere, contemporaneo (durata assolo baby e children max 2 min / junior senior max 3 minuti )

Gruppi: danza classica, danza di carattere, contemporaneo  (durata baby e children max 4 min/ junior senior max 5 min) 

LIVELLI AMMESSI

  • 6 – 8 anni solo classica
  • 9 -12 anni classica senza utilizzo di punte, carattere, contemporaneo
  • 13 -16 anni classica anche con utilizzo di punte, carattere, contemporaneo
  • Dai 17 classica anche con utilizzo di punte, carattere, contemporaneo 

COSTI

Solisti: 120€ compreso laboratori

Gruppi: 35€ ad allievo compreso laboratori  

BIGLIETTI

I biglietti per accedere a teatro nel giorno del concorso vanno prenotati tramite piattaforma liveticket: posto numerato 10€ 

PREMI

Verranno premiati i primi tre di ogni categoria, oltre premi speciali e prestigiose borse di studio per concorsi e formazione.

GIURIA

Tutti i giurati esprimeranno un voto per ogni esibizione con prevalenza dei giudici di specialità di stile.

ALBERTO RADICE - Presidente di Giuria

radice

Direttore dell’orchestra “Filarmonica G. Verdi” di Bovisio Masciago dal 2000, ha tenuto numerosi concerti in collaborazione con la sezione archi di” Gradus Eventi Musicali”.

Ha collaborato con i solisti del corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano e con etoiles di fama internazionale. Con loro ha diretto i grandi valzer di Strauss , “Carmen” di Bizet “ L’uccello di Fuoco” di Stravinskij, “Rapsodia in blu” di Gershwin, “Bolero” di Ravel ballato da Biagio Tambone.

Nel 1998 ha diretto “Il cappello a tre punte” di Manuel de Falla al S.Carlo di Napoli.

Sotto la guida del Maestro Iury Aronovich ha diretto “ L’Uccello di Fuoco” di Stravinskij con l’orchestra “Filarmonica del Santa Cecilia” di Roma. Nel 1999 si è perfezionato con il Maestro Isaac Karatghetzky dirigendo “L’Accademia della Filarmonica” del Teatro alla Scala a Riva del Garda.

Ha collaborato come Maestro preparatore alla realizzazione del “Barbiere di Siviglia” di Rossini al teatro La Fenice di Venezia. Nel 2001 ha diretto per il “Centenario della morte di G. Verdi” il concerto Verdiano (arie e sinfonie delle opere più famose del grande Maestro).

Nel 2002 ha collaborato a numerosi concerti con artisti internazionali in teatri come, il Nazionale, Smeraldo di MIlano

Nel 2006 è direttore artistico de” La bella addormentata” al teatro Nazionale di Milano

Nel 2007 è direttore artistico e Regista de “La Divina Commedia” rappresentata al teatro Smeraldo di Milano con la partecipazione dei ballerini dell’Accademia Aloysius di cui è Direttore Artistico e didattico dal 1997.

Contemporaneamente agli studi musicali presso il conservatorio G. Verdi di Milano ha studiato danza classica e moderna. Sviluppa la sua esperienza di ballerino e coreografo nelle migliori scuole italiane e conclude gli studi al C.S.C. di Milano, dove ha insegnato per due anni.

Ha allargato le sue esperienze studiando e specializzandosi in flamenco con i più grandi ballerini spagnoli, ha ballato nei più importanti teatri italiani e congressi internazionali: S. Carlo Napoli, Teatro Nazionale di Milano, Teatro Smeraldo di Milano, Teatro Bellini di Catania, Teatro Greco di Taormina, Festival internazionale di Massa Carrara, Teatro Regio di Torino.

Ha diretto e prodotto al Teatro della Luna la stagione lirica 2012 con le opere Tosca , Carmen Balletto e Traviata. E’ Direttore Artistico del balletto Giselle rappresentato a Milano Palazzo Reale nel 2017 e al teatro Argentia di Gorgonzola con la Junior Company Aloysius.

Nel 2018 ha diretto il balletto Don Chisciotte andato in scena al Teatro Elfo Puccini e nel dicembre dello stesso anno ha diretto anche la Junior Company Aloysius con il balletto Lo Schiaccianoci al teatro Argentia di Gorgonzola. Nel febbraio 2020 è Direttore Artistico e coreografo della compagnia di Balletto Aloysius rappresentando Carmen Balletto al Teatro sociale di Bergamo e al Teatro Nuovo di Milano.

Attualmente è Direttore Artistico e fondatore di MAD, centro di formazione danza, e Direttore Artistico del Teatro “Spazio Sfera” di Bussero.

ORIELLA DORELLA - Danza classica e di carattere

La Signora Dorella non ha bisogno di presentazioni, riportiamo solo alcuni degli elementi principali della sua storia artistica.
Entrata alla scuola della Scala a 8 anni, sotto la direzione di Esmée Bulnes, si diploma nel 1969. All’interno del corpo di ballo del Teatro alla Scala è solista nel 1972, prima ballerina nel 1977, a partire dal 1986 étoile. In seguito è direttore artistico del Balletto di Milano. In televisione ha partecipato all’edizione 1981-1982 di Fantastico e alle fiction Grandi domani su Italia 1 nel 2005 e Non smettere di sognare nel 2009 e nel 2011.
Tra le interpretazioni più significative si ricorda La strada di Mario Pistoni su musiche di Nino Rota. Oriella Dorella racconta di essersi innamorata del personaggio di Gelsomina vedendo l’interpretazione di Fiorella Cova, prima ballerina della Scala e moglie di Pistoni.
Altri ruoli del repertorio classico e contemporaneo interpretati da Oriella Dorella sono Giselle, Coppelia, Lo Schiaccianoci, Miss Julie di Birgit Cullberg, La bisbetica domata di John Cranko, L’Histoire de Manon di Kenneth McMillan, Onegin, Afternoon of a Faun di Jerome Robbins, Adamo ed Eva, Daphnis et Chloé di George Skibin, L’Angelo Azzurro di Roland Petit, Proust ou Les intermittences du coeur.

MARISA CAPRARA - Danza classica e di carattere

Ballerina di formazione classica, si forma sotto la guida di famosi Maestri quali Victor Litvinov, Valentina Massini e Gabriel Popescu, arrivando a svolgere la carriera di ballerina in diversi Teatri italiani. Nel 1992 si Diploma come Insegnante presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala e fonda insieme al Primo Ballerino del Teatro alla Scala, Biagio Tambone ed altri colleghi, l’Associazione A.I.D.A., con l’appoggio dell’allora Direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, Anna Maria Prina. Nel 1995 coordina la stesura del libro Corso di Danza Classica, edito da De Vecchi.

Nel 2000 consegue il Diploma di Professeur e Maitre de Ballet presso il Teatro alla Scala e nello stesso anno diventa Presidente di A.I.D.A., che dal 2006 vede come Presidente Onorario il Direttore della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, Frédéric Olivieri. Parallelamente all’attività di insegnante, si occupa della realizzazione e produzione di alcuni balletti classici, di cui firma la coreografia. Nel 2008 fonda il Centro di Formazione di danza classico accademica AIDA, di cui tuttora è Direttrice Artistica e didattica.
Dal 2009 è Docente di Pratica Classico Accademica, nel Corso di Formazione Insegnanti A.I.D.A. in collaborazione con Accademia Teatro alla Scala.

ANGELO EGARESE - Danza contemporanea

Nasce a Milano nell’1984 e cresce Napoli dove studi danza classica e contemporanea.
Si perfeziona tra Firenze e Budapest. Inizia la sua carriera di danzatore in diverse compagnie italiane e straniere. Mentre il suo percorso di coreografo inizia nel 2012,
anno in cui fonda insieme a Elena Salvestrini, la Kinesis Contemporary dance company con sede a Firenze. Selezionato per la piattaforma di giovani coreografi adAlmada in Portogallo, per il Progetto europeo “Il mestiere dell’arte” di Fabbrica Europa, selezionato per il progetto europeo Choreographic Dance di Fondazione Nazionale della danza, Aterballetto e Fondazione Teatro Regio di Parma.
Nel 2015 è coreografo ospite per il Balletto del Sud per lo spettacolo “Kandinskij e Scriabin”.
Nel 2017 gli viene affidata la direzione artistica della Kinesis CDC e diventa coreografo residente.
Le sue produzioni per Kinesis CDC sono in tournée in importanti Festival Nazionali ed Internazionali.
Dal 2016 si è specializzato nella realizzazione di progetti culturali che hanno visto il sostegno di Regione Toscana, Fondazione CR Firenze, Comune di Firenze e Montevarchi (AR), Publiacqua, MIC Ministero della Cultura, Città Metropolitana di Firenze, CRToscana, Florence Dance Festival.

VIRGINIA SPALLAROSSA - Danza contemporanea

È direttrice e coreografa della compagnia DéjàDonné, organismo di produzione della danza sostenuto dal MIC, Ministero dei beni culturali.Si forma presso il Teatro alla Scala e partecipa fin da piccola alle produzioni del teatro lavorando come solista per Paolo Bortoluzzi ne “Il Principe Felice”, con Carla Fracci e Rudolf Nureyev ne “Lo Schiaccianoci”; si perfeziona a l’Académie Princesse Graçe di Montecarlo e si avvicina poi alla danza contemporanea studiando con i principali maestri di Release technique. Dal 2007 è danzatrice e assistente dellaC.ia internazionale DéjàDonné. Ha danzato nell’Olympic Contemporary Ballet e preso parte a stagioni del Teatro alla Scala, Teatro Lirico di Cagliari, Arena di Verona, Rossini Opera Festival, Carlo Felice di Genova, Opera di Bilbao, Opera di Roma, Comunale di Firenze, Bunkakhan a Tokio, Bayerische Staatsoper di Monaco. Tiene corsi e seminari: Università Cattolica di Mi – insegnante di danza contemporanea e teatro fisico nel Master“Azioni e interazioni pedagogiche attraverso la narrazione e l’educazione alla teatralità” per la Facoltà di Scienze della Formazione; conduce masterclass all’International Dance Theatres Festival a Lublino; al SEAD – Salisburgo; Atelier di videodanza con il cineasta Gilles Toutevoix al Festival International Dançaem foco – Rio de Janeiro; è docente ospite al Duncan Center Conservatory di Praga. Dal 2017 affianca il regista Jacopo Spirei come assistente alla regia, mouvement coach e coreografa in alcune produzioni d’opera lirica tra le quali Nabucco al Teatro Sociale di Como, Rinaldo, per OperaLombardia e Ballo in Maschera al Teatro Regio di Parma.

GIULIA ZOMPA - Impatto scenico e visivo, artisticità

Fondatrice e Direttrice di Micro Mosso, associazione che si occupa di Arte Contemporanea.  E’ una storica dell’arte contemporanea. Le sue ricerche si concentrano sulla nuova scena artistica nazionale ed internazionale degli anni Ottanta e Novanta del Novecento arrivando alle espressioni contemporanee. Ha collaborato con varie realtà italiane e straniere del settore tra cui Saatchi Gallery (Londra) e più recentemente LOOM Gallery (Milano).

LUCIA BALDINI - Impatto scenico e visivo, artisticità

Lavora come fotografa di scena per molte compagnie e festival di teatro e danza da oltre 30 anni.

Nel 1997 pubblica il libro fotografico “Giorni di Tango”. Entra in contatto con le più interessanti realtà musicali e coreografiche legate al tango argentino, e nel 200 e poi nel 2005, in collaborazione con la scrittrice Michela Fregona, realizza i volumi “Anime Altrove – luoghi e genti del tango argentino in Italia” e “Tangomalìa”.

Nel 1996, con lo spettacolo “Omaggio a Nijinsky”, diretto da Beppe Menegatti, inizia la collaborazione con Carla Fracci, che durerà per oltre 12 anni. Questo collaborazione porta alla creazione del libro e della mostra fotografica “Carla Fracci immagini”. La mostra è stata ed è ospitata in prestigiosi spazi espositivi in Italia e all’estero, lo scorso agosto la mostra è stata invitata a Città del Messico dall’Istituto Italiano di Cultura.

Inizia l’attività di fotografa di scena nell’ambito del cinema nel 2006 con il regista Carlo Mazzacurati per il film “La Giusta Distanza” e per “la Passione”.Con la pubblicazione “Dramma sacro – omaggio al Mantegna” apre un nuovo capitolo di ricerca e sperimentazione dedicato al corpo maschile.

Nel 2010 esce per l’editore Postcart di Roma la pubblicazione ”Buenos Aires cafè”, diario di viaggio costruito tra immagini e parole a quattro mani con Michela Fregona. Buenos Aires cafè si è aggiudicato il premio “Marco Bastianelli 2010” come miglior progetto editoriale nell’ambito fotografico dell’anno.

Sempre per la Postcart Edizioni esce nel 2012 il saggio fotografico “Luci sulla Ribalta”: un progetto editoriale che va ad indagare il mestiere del fotografo di “scena” attraverso dialoghi con attori, registi, coreografi, musicisti e racconta il lavoro, di oltre 25 anni, come fotografa.

Dal 2014 inizia a collaborare con attori e compagnie teatrali come aiuto regista e come co-autrice di testi teatrali.

Nel 2020 contribuisce alla creazione del progetto installativo e performatico GAIA la Nuova Umanità, che indaga la relazione uomo e natura attraverso ricerca artistica fotografica, video e di movimento.

Conduce da oltre quindici anni laboratori e seminari sulla fotografia di spettacolo e sull’identità attraverso l’auto rappresentazione.

Sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private italiane ed estere.

Sue mostre sono state ospitate in Italia e all’estero da gallerie e strutture istituzionali.

REGOLAMENTO

  1. Il concorso è aperto ad allievi NON professionisti di scuole di danza.
  2. Ogni allievo deve essere in possesso di certificato medico non agonistico in corso di validità e di copertura assicurativa della propria scuola.
  3. Il concorso è aperto a solisti e gruppi (a partire da 3 elementi fino ad un max di 10).
  4. Prima di iscriversi contattare l’organizzazione al 3463546341 o madconcorsodanza@gmail.com per avere conferma di disponibilità di posti e per avere IBAN per procedere al pagamento della o delle quote di iscrizione. La causale dovrà riportare il nome della scuola o del solista e del lavoro coreografico per i gruppi.
  5. L’iscrizione si ritiene finalizzata dopo l’invio della ricevuta del pagamento insieme alla compilazione della scheda di iscrizione del solista o del gruppo e alla sottoscrizione del regolamento da parte del responsabile del o degli iscritti. Autorizzazioni minorenni o maggiorenni possono essere inoltrate in seguito.
  6. È fatto d’obbligo l’invio della musica che dovrà essere esclusivamente in formato MP3 entro il 15 ottobre.
  7. Gli accompagnatori accreditati si assumeranno la responsabilità di far tenere gli spazi assegnati per l’attesa dell’esibizione in modo adeguato e consono nel rispetto del teatro e di chi utilizzerà lo spazio in un momento successivo.
  8. Durante le esibizioni non sarà possibile applaudire né uscire ed entrare nella sala, per permettere ai giudici di lavorare in serenità e per il rispetto di tutti i partecipanti, alla fine di ogni blocco i danzatori rientreranno per il meritato applauso.
  9. L’iscritto/a esonera, con la sottoscrizione del presente regolamento, l’organizzazione da qualsiasi tipo di responsabilità per ogni eventuale danno alla persona o a cose occorsi nella pratica di ogni attività effettuata nelle strutture ospitanti la MAD IDC e solleva l’organizzazione da ogni e qualsiasi responsabilità a riguardo.
  10. L’organizzazione non risponde dello smarrimento, della sottrazione o del deterioramento di cose e valori ed effetti personali degli iscritti portati all’interno delle strutture ospitanti la MAD IDC in quanto gli organizzatori non assumono alcun obbligo di custodia.
  11. In caso di rinuncia da parte degli iscritti, la quota di partecipazione non verrà restituita.
  12. La partecipazione al MAD IDC implica l’accettazione senza riserve del regolamento e di eventuali norma integrative che l’organizzazione si riserva di introdurre e che assumono valore equivalente al regolamento stesso.
  13. L’organizzazione si riserva la facoltà di modificare l’evento per subentrate esigenze tecniche, di poter cambiare sede, orari ed articolazione delle attività anche in funzione dell’evoluzione della situazione sanitaria. Saranno applicate dall’organizzazione del MAD IDC tutte le misure che saranno previste per garantire l’assoluta sicurezza dei partecipanti.
  14. In caso di impossibilità di svolgere il MAD IDC le quote verranno restituite per intero.
  15. Firmando il modulo di iscrizione, l’iscritto/a, o di chi ne esercita la patria potestà, è consapevole delle responsabilità e delle penalità per false attestazioni (art. 26, L.4.1.1968, n.15 ed art.76, DPR 2000, n.445).
  16. PROTOCOLLO DI SICUREZZA ANTICONTAGI DA SARS COVID19: verrà applicato il protocollo in vigore alla data del MAD IDC 31 ottobre/1 novembre 2022

LABORATORI DI DANZA

I LABORATORI DI DANZA SONO OBBLIGATORI PER PARTECIPARE AL CONCORSO.

LOREDANA MAPELLI - Docente laboratorio danza classica

LUCA RIMOLO - Docente laboratorio danza classica

ANGELO EGARESE - Docente laboratorio danza contemporanea

Giurato – Danza Contemporanea

LUCIA BALDINI - Docente per l’evoluzione della danza negli ultimi 20 anni (incontro di immagini e parole)

Giurato – Impatto scenico e visivo, artisticità

ISCRIZIONE

Modulo di iscrizione (scaricare, compilare in modo leggibile ed inviare a madconcorsodanza@gmail.com

PARTNERS

CONVENZIONI

  • Hotel For You: prezzo scontato per pernottamento (con prima colazione) ai partecipanti del concorso (richiedi informazioni all’iscrizione)